Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Biblioteche Organizzazione Poli bibliotecari dipartimentali

Poli bibliotecari dipartimentali

Le biblioteche assegnate a ciascun dipartimento, ai sensi dell’articolo 33 comma 3 dello Statuto, sono organizzate in poli bibliotecari dipartimentali, secondo criteri di omogeneità disciplinare e nel rispetto della propria peculiarità scientifica, al fine di evitare la frammentazione, consentire l’ordinato sviluppo delle collezioni bibliografiche e promuovere l’efficienza e il miglioramento dei servizi:

· Polo bibliotecario del Dipartimento di Giurisprudenza;

· Polo bibliotecario del Dipartimento di Economia e Diritto;

· Polo bibliotecario del Dipartimento di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali;

· Polo bibliotecario del Dipartimento di Studi umanistici - lingue, mediazione, storia, lettere, filosofia;

· Polo bibliotecario del Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo

I poli bibliotecari dipartimentali sono coordinati, ai fini dello sviluppo coerente e omogeneo delle collezioni bibliografiche e di un’efficace programmazione della spesa, da comitati di gestione, nel rispetto delle indicazioni e dei criteri forniti dagli organi di governo, dalla Commissione d’Ateneo per le biblioteche e in collaborazione con il centro di servizio competente per i servizi bibliotecari (cfr. Regolamento generale di organizzazione di Ateneo, D.R. n. 33 del 30.1.2014).

I comitati di gestione dei poli bibliotecari dipartimentali sovrintendono alle politiche di sviluppo del materiale bibliografico, alla programmazione degli acquisti librari, al monitoraggio delle attività del settore bibliotecario anche ai fini della migliore fruizione del patrimonio librario e documentale.

I comitati sono coordinati da un docente delegato dal Direttore di dipartimento. I dipartimenti stabiliscono autonomamente la composizione dei comitati di gestione, che in ogni caso deve prevedere la presenza di un rappresentante dei docenti afferenti al polo bibliotecario ma appartenenti a diverso dipartimento e una rappresentanza del personale bibliotecario.