Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Casb Gestione Polo bibliotecario Gestione polo bibliotecario

Gestione polo bibliotecario

L'Università, tramite il Centro d’Ateneo per i servizi bibliotecari (CASB), fornisce l’assistenza per la gestione amministrativa ed operativa dei servizi connessi all’implementazione e alla gestione in rete del sistema bibliotecario provinciale in collegamento con il servizio bibliotecario nazionale (SBN).

Con le sue evoluzioni migliorative, il Polo bibliotecario attualmente comprende tutte le biblioteche dell’Ateneo maceratese oltre a n. 26 biblioteche esterne all’Ateneo, appartenenti ai comuni e ad altri enti e istituti di interesse territoriale. La rete bibliotecaria del Polo si avvale oggi di un catalogo contenente circa 800.000 notizie catalografiche e annovera circa 110.000 utenti iscritti che, on-line, tramite l’Online Public Access Catalog (OPAC), possono usufruire di numerosi importanti servizi.

Il CASB, attraverso il settore informatico per le biblioteche, svolge funzioni di gestore tecnico-amministrativo del Polo, garantendo in particolare agli enti aderenti attraverso apposite convenzioni:

· la messa a disposizione dei server e dei sistemi di rete per consentire l’accesso da parte della biblioteca al gestionale Sebina Open Library (SOL), in colloquio con il Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) e al catalogo OPAC;
· la gestione dei sistemi informatici e delle apparecchiature di rete installati presso l’Università, nonché corretta manutenzione, pulizia dei dati e salvataggio, tramite sistemi di backup, dell’archivio catalografico del gestionale Sebina Open Library (SOL) e dell’OPAC, garantendone il corretto funzionamento in relazione alle necessità degli utenti dei servizi bibliotecari del Polo;
· il coordinamento biblioteconomico e informatico, realizzabile in fase di migrazione dei dati bibliografici in Sebina Open library (SOL);
· la gestione dei servizi di base attualmente disponibili nel nuovo Portale Sebina You (aggiornamento delle pagine: Chi siamo, Biblioteche, Giovani lettori e In Vetrina);
· l’ assistenza al personale della biblioteca in ordine alle procedure e all’utilizzo degli applicativi;
· la risoluzione dei problemi che si dovessero presentare connessi all’uso del software Sebina SOL, limitatamente ai malfunzionamenti del software stesso;
· l’organizzazione di giornate di formazione del personale bibliotecario nell’arco dell’anno su temi biblioteconomici e di gestione di Sebina Open Library (SOL) in relazione a particolari esigenze del Polo.

Il polo bibliotecario provinciale: organizzazione

Sulla base del Decreto Rettorale n. 380 del 6 novembre 2014, il Polo bibliotecario provinciale, si avvale dei seguenti organi di gestione:

- il Comitato tecnico direttivo

- l’Assemblea delle biblioteche aderenti

Il comitato tecnico direttivo delibera in ordine agli indirizzi generali di gestione, ai programmi di sviluppo e ad ogni altro aspetto relativo all’organizzazione e all’attività del Polo ed è composto da:

· il delegato del Rettore per il sistema bibliotecario d’Ateneo, con funzioni di presidente
· il dirigente della P.F. Cultura della Regione Marche, o suo delegato
· il responsabile del CASB, o suo delegato, in qualità di responsabile bibliotecario del Polo
· il responsabile del Centro di servizio per l’informatica d’Ateneo (CSIA), o suo delegato, in qualità di responsabile informatico del Polo
· il direttore della Biblioteca comunale Mozzi Borgetti di Macerata, o suo delegato
· il direttore della Biblioteca statale di Macerata, o suo delegato
· un rappresentante di una biblioteca aderente al Polo, designato con rotazione annuale dall’assemblea

L’ Assemblea delle biblioteche aderenti è composta dai rappresentanti designati da ciascuna biblioteca, nel numero di un rappresentante per ciascuna biblioteca; è convocata almeno una volta l’anno ed è presieduta dal responsabile del CASB, o suo delegato

All’Assemblea sono presentati i programmi dell’attività del Polo e la relazione annuale in materia di andamento e sviluppo dei servizi, predisposta dal responsabile del CASB, può esprimere pareri e formulare proposte in merito allo sviluppo dei servizi

Biblioteche della provincia aderenti al progetto:

· Camerino - Biblioteca comunale "Valentiniana"

· Cingoli - Biblioteca comunale Ascariana

· Civitanova Marche - Biblioteca comunale "S. Zavatti"

· Corridonia - Biblioteca comunale

· Fermo (FM) - Biblioteca dello Studio Firmano dall’Antica Università

· Gualdo - Biblioteca del Centro Studi "Romolo Murri"

· Macerata - Biblioteca comunale "Mozzi-Borgetti"

· Macerata - Biblioteca del Seminario Diocesano "Redemptoris Mater"

· Macerata - Biblioteca dell'Accademia di Belle arti

· Macerata - Biblioteca dell'Istituto Storico ISREC

· Macerata - Biblioteca Statale

· Matelica - Biblioteca comunale "Libero Bigiaretti"

· Mogliano - Biblioteca comunale "F. A. Ferretti - V. Brocco"

· Montecosaro - Biblioteca comunale "C. Malerbi"

· Pollenza - Biblioteca comunale

· Porto Recanati - Biblioteca comunale "A. Moroni"

· Potenza Picena - Biblioteca comunale "C. Cenerelli Campana"

· Recanati - Biblioteca comunale

· Recanati - Biblioteca del Centro Studi Leopardiani

· San Ginesio - Biblioteca comunale "S. Gentili"

· San Severino - Biblioteca Comunale "F. Antolisei"

· Sarnano - Biblioteca comunale

· Tolentino - Biblioteca comunale "Filelfica"

· Tolentino - Biblioteca Egidiana Convento S. Nicola

· Treia - Biblioteca dell'Accademia Georgica