Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Biblioteche Schede biblioteche Biblioteca Giuridica

Biblioteca Giuridica

Biblioteca Giuridica

Sede Piaggia dell'Università, 2 - 62100 Macerata | Visualizza mappa

Contatti tel.: +39 0733 258 2860 | email: biblio.giur@unimc.it | Skype: Biblioteche GIUR Unimc | sito web dip.to di afferenza: http://giurisprudenza.unimc.it/

Orari e modalità di accesso(*) Consulta »

(*) Si consiglia di consultare sempre la sezione News per eventuali temporanee variazioni di orario.


PRESENTAZIONE

La Biblioteca Giuridica, a seguito del D.R n. 443 del 2 agosto 2012, è parte del Polo bibliotecario del Dipartimento di Giurisprudenza. Con all’allestimento della nuova sede di Piaggia dell’Università 2, avvenuto nel febbraio 2019, la Biblioteca accorpa in un'unica struttura le collezioni delle ex biblioteche di "Diritto internazionale e dell'U.E”, "Diritto privato e del lavoro italiano e comparato", "Diritto processuale civile", "Diritto romano", "Storia, filosofia del diritto e diritto ecclesiastico", "Emeroteca giuridica", “Medicina legale” e “Scienze giuridiche di Jesi”.

Continua

L’accorpamento delle strutture si riflette anche nel catalogo online, infatti il materiale proveniente dalle varie collezioni è stato fatto confluire nella Biblioteca Giuridica mantenendo le sezioni di collocazioni separate, in modo da permettere con facilità l’individuazione della biblioteca di origine.

Di seguito le caratteristiche delle varie sezioni:

Sez. di DIRITTO INTERNAZIONALE E DELL’U.E.

La collezione annovera un patrimonio librario costituito da monografie e periodici, raccolte di giurisprudenza e di prassi. Sono stati privilegiati volumi in varie lingue straniere, in particolare in inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Sez. di DIRITTO PRIVATO

La collezione di Diritto Privato e del Lavoro Italiano e Comparato nasce nel 1992 con l’istituzione del Dipartimento stesso. Essa è costituita da un nucleo ‘storico’ di pubblicazioni, ereditate dalla vecchia Biblioteca centrale dell’Università e dal patrimonio bibliografico già appartenuto alle biblioteche degli ormai soppressi Istituti di Diritto privato e di Diritto del lavoro; possiede nel complesso opere pubblicate nell’arco di circa due secoli, dall’Ottocento a oggi.

In quanto sezione orientata principalmente a fornire strumenti di ricerca specialistica, documenta l’evoluzione delle discipline “privatistiche” nell’ambito degli insegnamenti afferenti sia al Dipartimento di giurisprudenza, sia al Dipartimento di scienze politiche. Si articola pertanto in grandi settori disciplinari specifici che si arricchiscono di anno in anno di pubblicazioni selezionate sulla base di interessi in parte didattici, ma ancor più scientifici: dal diritto privato italiano e comparato al diritto civile, al diritto agrario interno e comunitario; dal diritto commerciale al diritto industriale, al diritto bancario e finanziario, al diritto della navigazione; dal diritto del lavoro e della previdenza al diritto sindacale italiano e comparato.

Sez. di DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

La collezione di Diritto Processuale Civile è nata insieme all'Istituto di Diritto Processuale civile nel 1981, ereditando una parte dei libri che appartenevano al soppresso Istituto di diritto pubblico e procedura civile.

L’accrescimento del patrimonio librario è orientato verso il potenziamento degli acquisti nei settori disciplinari del diritto processuale civile, della teoria generale del processo e delle procedure concorsuali.

Sez. di DIRITTO ROMANO

La collezione di Diritto Romano “L. Raggi” (già dell'Istituto di Diritto Romano) è suddivisa ed accorpato in diverse sezioni, in conformità a una classificazione per materie che permette di reperire agevolmente manuali, repertori di fonti, monografie che trattano del diritto privato romano e di quello pubblico, della storia di Roma e di quella dell’Oriente mediterraneo, e, ancora, di religione, rapporti sociali ed economici, istruzione, relazioni fra individui e ceti sociali nel mondo antico, nonché di materie ausiliarie quali glottologia, archeologia e simili.

Al nucleo iniziale, che è stato enormemente arricchito quando, nel 1968, tutti gli Istituti della allora Facoltà giuridica furono trasferiti nell’ala “nuova” della sede centrale dell’Università, si è aggiunta, nel 1969, la biblioteca del Prof. Luigi Raggi, al quale l’Istituto era intitolato; la collezione fu donata dai suoi genitori perché ricordasse il loro figlio e gli anni del suo insegnamento a Macerata.

Nel 1989 altrettanto è avvenuto per la biblioteca giuridica appartenuta a Riccardo Orestano, comprensiva di un cospicuo fondo antico, che arricchisce quello già esistente, e di moltissimi estratti di riviste.

La collezione comprende anche tutte le opere, essenzialmente di Diritto comune e di storia locale.

Sez. di DIRITTO ECCLESISTICO

La collezione di Storia, Filosofia del Diritto e Diritto Ecclesiastico è stata costituita nel 1965 alla nascita dell'omonimo Istituto. La sezione comprende anche un fondo antico, il Fondo D'avack, acquisito dall'istituto intorno agli anni '80 di notevole valore perché costituto in gran parte da volumi di estremo interesse per gli studiosi delle materie canonistiche e di altre discipline. Ha una cospicua dotazione libraria in materie filosofiche giuridiche, filosofiche politiche, logica generale del diritto, sociologia giuridica e informatica giuridica.

Sez. di MEDICINA LEGALE

La collezione dell'ex Istituto di Medicina legale e delle assicurazioni, a seguito del D.R n. 443 del 2 agosto 2012, è divenuta parte del complesso bibliotecario del Dipartimento di Giurisprudenza. Gli ambiti disciplinari coperti spaziano dalla medicina legale alla tossicologia forense.

Le monografie, riguardanti principalmente argomenti di medicina legale, medicina sociale, infortunistica, laboratorio medico-legale e tossicologia forense, sono suddivise in ventisei sezioni.

Sez. di SCIENZE GIURIDICHE, JESI

La collezione, a carattere prevalentemente giuridico ed economico, comprende una parte dell’ex Biblioteca della Fondazione A. Colocci di Jesi, trasferita nel 2019 presso l’ateneo maceratese e in attesa di essere ricollocata negli spazi della Biblioteca Giuridica.


SERVIZI


ALTRE INFORMAZIONI

· Essper
· Numero posti di lettura: 240
· Numero postazioni PC: 5
· Fotocopiatrici adibite al pubblico: 1 (solo per effettuare scansioni)
· Prese per alimentazione portatili: 170
· Sale per lo studio collaborativo


PERSONALE BIBLIOTECARIO

· referente: Marta DI RUSCIO · tel.: 0733-258.2460 · email: marta.diruscio@unimc.it
· bibliotecario: Carla CONTI · tel.: 0733-258.2860· email: carla.conti@unimc.it
· bibliotecario: Angela ROTOLONI · tel.: 0733-258.2860/2468 · email: angela.rotoloni@unimc.it

Collaboratori esterni
· bibliotecario: Giada PAPARELLI · tel.: 0733-258.2860· email: g.paparelli1@unimc.it
· bibliotecario: Maurizio VITIELLO · tel.: 0733-258.2860 · email: maurizio.vitiello@unimc.it

Questa pagina è stata aggiornata il 31/03/2020